ITA Srl - concessionario marchi Thermofloc Internorm
Thermofloc
Internorm

La riqualificazione del foro finestra

L'importanza del foro finestra nella dispersione termica


Umidità

Nella riqualificazione energetica degli edifici e nelle prestazioni dell' intero involucro, il serramento esterno assume un ruolo estremamente rilevante al pari, di circa tre volte la dispersione che avviene attraverso le murature. Questa considerazione è comunemente diffusa e in molti infatti hanno già provveduto o provvederanno a sostituire le proprie finestre. Per completezza del risultato energetico occorrerebbe però verificare le qualità prestazionali di altri tre componenti uniti al serramento, spesso molto problematici e quasi mai tenuti in debita considerazione:

- il cassonetto dell'avvolgibile;

- Il controtelaio;

- il davanzale passante;

Il primo elemento è un vero e proprio foro passante che occupa fino a due terzi della sezione del muro, dovendo essere ispezionabile, la chiusura verso l'interno è quasi sempre costituita da un pannello apribile e di modesto spessore. La tenuta all'aria lungo il perimetro di quest'ultimo è notoriamente approssimativa e spesso anche il foro guida-cinghia, contribuisce a ciò. Il secondo elemento rappresenta in sezione, il nodo principale di ancoraggio del serramento e funge da interfaccia tra il telaio della finestra e la muratura che la ospita. Il controtelaio, se non opportunamente collocato, può rappresentare un potenziale nonché problematico ponte termico, Il terzo elemento, ovvero il davanzale, il più delle volte è costituito da una lastra unica di pietra che congiunge l'interno con l'esterno, configurandosi come un vero e proprio ponte termico.

In caso di ristrutturazione sarebbe buona regola ricostruire completamente il vano finestra, sostituendo il cassonetto con un elemento coibentato e a tenuta d'aria , sostituire il vecchio controtelaio con uno di nuova concezione e modificare il davanzale, scomponendolo in due parti complanari, separate da uno strato di materiale isolante posto in asse con il telaio del serramento. Qualora questo lavoro integrale non possa essere eseguito, rimane comunque fondamentale, in occasione della sostituzione dei serramenti:

I° fase pre montaggio

a) provvedere, se in marmo, alla divisione della soglia del davanzale con taglio meccanico.

b) Avere cura nel installazione di sigillare le linee perimetrali con opportuni materiali.

II° fase post montaggio

c) isolare correttamente il cassonetto esistente, sul fronte e sui fianchi, con materiali adeguati;

d) sostituire, se presente, il guida-cinghia con un elemento a tenuta d'aria;

Nell'ottica di ricercare soluzioni efficaci, finalizzate al risparmio energetico nelle abitazioni esistenti, insieme all'isufflaggio delle intercapedini con materiale isolante in fibra di cellulosa e alla sostituzione degli infissi con altri di nuova concezione, la riqualificazione del foro finestra e del cassonetto, soprattutto se applicata con tecniche semplici e poco invasive, risulta essere ad oggi tra gli interventi di completamento più necessari. In termini di peso energetico queste semplici azioni, si confrontano con tante altre e più costose attività di riqualificazione, anche impiantistiche, che abbiano un senso completo a beneficio del confort ambientale e del risparmio del denaro.

ITA s.r.l è un'azienda specializzata nelle problematiche di miglioramento dell'abitabilità degli ambienti, ed è strutturata per guidare il cliente nell'individuazione delle cause di problemi, come la riqualificazione del foro finestra, per garantire il raggiungimento del comfort abitativo desiderato.

Scopri e valuta il nostro Pacchetto Comfort